giovedì 15 dicembre 2011

Il miglio verde -Stephen King

Oooohhh finalmente si affaccia su questo blog il Re indiscusso dell'Horror, i cui libri sono un successo e soprattutto incutono sempre quel timore che fa stare sul "chi va là".

Una cosa meravigliosa.

Vediamo in breve chi è S.King:

Stephen Edwin King (Portland, 21 settembre 1947) è uno scrittore e sceneggiatore statunitense, uno dei più celebri autori di letteratura fantastica, in particolare horror, dell'ultimo quarto del XX secolo; è considerato anche un autore di spicco nel romanzo gotico moderno.

Scrittore notoriamente prolifico, nel corso della sua fortunata carriera, iniziata nel 1974 con Carrie, ha pubblicato oltre sessanta opere, fra romanzi e antologie di racconti, entrate regolarmente nella classifica dei bestseller, vendendo complessivamente più di 500 milioni di copie.

Buona parte delle sue storie ha avuto trasposizioni cinematografiche o televisive, anche per mano di autori importanti quali Stanley Kubrick, John Carpenter,Brian De Palma e David Cronenberg. Probabilmente nessun autore letterario, a parte William Shakespeare, ha avuto un numero maggiore di adattamenti.

A lungo sottostimato dalla critica letteraria, tanto da essere definito in maniera dispregiativa su Time Magazine «maestro della prosa post-alfabetizzata», a partire dagli anni novanta è cominciata una progressiva rivalutazione nei suoi confronti. Per il suo enorme successo popolare e per la straordinaria capacità di raccontare l'infanzia nei propri romanzi è stato paragonato a Charles Dickens, un paragone che lui stesso, nella prefazione a Il miglio verde, pubblicato a puntate alla maniera di Dickens, ha sostenuto essere più adeguato per autori come John Irving o Salman Rushdie. [Fonte Wikipedia]

Il libro che ho appena letto (non è il solo, è l'ultimo letto):

IL MIGLIO VERDE



Formato: Tascabile

Editore: Sperling & Kupfer

Anno di pubblicazione 2008

Collana: Super bestseller

Lingua: Italiano

Pagine: 576 

Codice EAN: 9788860613424


Trama

Nel penitenziario di Cold Mountain, lungo lo stretto corridoio di celle noto come "Il Miglio verde", i detenuti come lo psicopatico "Billy the Kid" Wharton o il demoniaco Eduard Delacroix aspettano di morire sulla sedia elettrica, sorvegliati a vista dalle guardie. Ma nessuno riesce a decifrare l'enigmatico sguardo di John Coffey, un nero gigantesco condannato a morte per aver violentato e ucciso due bambine. Coffey è un mostro dalle sembianze umane o un essere in qualche modo diverso da tutti gli altri?

Il mio parere

Premetto che è uno dei libri più tranquilli che io abbia letto di S.King.
Parla di detenuti, carcerieri, e memorie di chi era al comando all'epoca, quando al Blocco E del Miglio Verde c'erano ben tre detenuti in attesa di sedersi su Old Sparky per la loro unica e sola volta.
La storia è raccontata da Paul Edgecombe, il capo del Miglio verde, che ripercorre le strade della sua memoria quando oramai è solo un vecchio pensionato che passa le sue giornate in una casa di riposo e scrive dei suoi colleghi, e dei tre detenuti che più l'hanno colpito. Delacroix, un francese pluriomicida che aveva trovato compagnia in un topolino (quest'ultimo, personaggio assai curioso); Billy the kid, un giovane psicopatico dotato di un'intelligenza malvagia al quale non importava nulla di nulla e uccidere e commettere le peggiori angherie era fonte di divertimento assoluta; infine John Coffey, un uomo di colore grande e grosso, accusato di aver violentato e ucciso due bambine. Un uomo grande e grosso che suscita curiosità nel capo Paul, al quale sembra impossibile che abbia commesso quell'atrocità. Così decide di indagare, e di portare avanti le sue convinzioni, fino ad arrivare alle verità.
King è un maestro, riesce a portarti dentro il libro, a farti respirare la stessa aria che respirano i personaggi, vivere e vedere emozioni e fatti. E' un libro composto da due presenti: quello di Paul il Capo del Miglio Verde, e quello di Paul il pensionato che mette su carta le sue memorie, che si legano e si concatenano l'uno con l'altro, come se fosse un unico tempo.
La storia raccontata è "reale" per i canoni di King, anche se un tocco di "extra" non poteva mancare. 
Che altro dire se non che chi è fan del Re, e non ha ancora letto il libro, deve leggerlo? :D



mercoledì 14 dicembre 2011

Hallo!

Ciao a tutti, non mi son dimenticata del blog, ho solo avuto un periodo dove la voglia di scrivere era finita in un cantuccino. Siamo sotto Natale, tutti si affannano per fare regali e si scervellano, non badano a spese nonostante i problemi che stiamo attraversando come paese, c'è chi addirittura fa debiti pur di comprare quello che desidera. Personalmente quest'anno, mi sono fermata un attimo a riflettere. Non ho fatto regali eclatanti, come posso aver fatto negli anni passati spendendo qualche decina di euro in più ma quest'anno non me lo posso permettere. Ho fatto scelte mirate e pensato ad oggettini simpatici per qualcuno, ricercati per qualcun'altro (e trovati ad ottimo prezzo perché ci ho pensato parecchio prima) e ispirati dalla mia creatività per altri ancora, riducendo notevolmente i costi (mi spiace parlare in termini economici...è anche brutto :( ..) e facendo cose a mio gusto carine.
Poi ho iniziato lo stage che va a chiudere il corso, prima del fatidico esame.
Se ci penso mi ci viene da ridere, fortuna sono solo sessanta ore, per ora ho passato le prime 12 e qualcosa a mettere a posto documenti su documenti, contato i granelli di polvere, e pensare che il corso che ho in teoria fatto è a tema buste paga e contabilità del personale. Stage parecchio inerente al corso, si come no, mi pare solo una perdita di tempo e gasolio della macchina.
Fortuna il 23 finisco.
Spero anche di riprendere a lavorare, ho bisogno di stare in pace, sia economica che psichica.

Presto tornerò con recensioni nuove, comunque :)

martedì 8 novembre 2011

Promessi Vampiri The Dark Side - Recensione


RECENSIONE




Oh bene, finalmente ho finito il libro, direi più "divorato", tanto atteso come il seguito del celebre "Promessi Vampiri" della nostra Beth Fantaskey.
Ritroviamo Lucius e Antanasia alias "Jess", convolati a nozze, ritroviamo Mindy, Ronnie e tutta la schiera Vladescu e Dragomir a brulicare nel castello dei novelli sposini vampiri.
La storia è divisa in due parti: la parte del matrimonio, e qui mi son quasi venuti i lucciconi, ogni ragazza sogna un qualcosa del genere e una situazione, soprattutto, del genere (senza morsi e senza sangue in giro magari); e la parte dove iniziamo ad intravedere lo svolgersi della vita dentro le mura del castello del principe dei Vladescu e consorte. Vita non facile, soprattutto per Jess, che si vede di fronte ad una dura prova: farsi accettare dagli Anziani come loro futura Regina e dimostrare di non aver bisogno costante della protezione di Lucius, suo marito.
Lo stile della Fantaskey è sempre quello: leggero, frizzante, "intrappolante".
I personaggi, che stavolta "parlano" a turno, divenuti più maturi e decisi si alternano con un ritmo dolce ma incalzante.
La storia a mio parere è molto interessante, e ben articolata, il ritmo iniziale è un po' lento, poco coinvolgente e si perde in qualche descrizione un po' troppo forzata per i miei gusti. Fortunatamente si riprende dalla seconda metà (abbondante) in poi.
Altra nota un pochino dolente: secondo me a questo seguito manca quel "qualcosa" che ha caratterizzato il primo libro, rendendolo veramente unico tra gli ultimi Young usciti, ciò non gli toglie l'affetto che questi personaggi sono riusciti a conquistarsi nelle fila del mio io letterario :)
Il mio consiglio  è di leggerlo, la storia è nel suo complesso una bella storia che merita di essere letta.

mercoledì 19 ottobre 2011

ESCE OGGI PROMESSI VAMPIRI THE DARK SIDE!!!


Come da titolo a caratteri cubitali urlo:

ESCE OGGI PROMESSI VAMPIRI THE DARK SIIIIIDEEEEEEEEE!!!!!!

L'atteso sequel di Promessi Vampri di Beth Fantaskey.

Ci tengo a precisare che è IN ANTEPRIMA MONDIALE IN ITALIA.

Volete saperne di più?
Bene.



e il BookTrailer ♥



CORRETE IN LIBRERIA!

E se vi è scappato il primo, prendetelo perché è  veramente frizzante!

lunedì 10 ottobre 2011

GIVEAWAY Promessi Vampiri The Dark Side


Ragazzi e ragazze, ciao!
Ho indetto un nuovo Giveaway, stavolta su Facebook in modo che tutti (visto che FB oramai è alla portata di grandi e piccini) possiate parteciparvi senza dovervi per forza registrare qui, in onore della oramai prossima uscita del secondo ed ultimo volume di Promessi Vampiri -  The Dark Side. Se volete tentare la fortuna non vi resta che cliccare sulla bella immagine qui sotto, seguire le regoline e mi raccomando:

CONDIVIDETE, CONDIVIDETE, CONDIVIDETE E CONDIVIDETE!!!





Avete tempo fino alle ore 0:00 del 18 OTTOBRE per partecipare!

venerdì 7 ottobre 2011

19 OTTOBRE 2011: ANTEPRIMA MONDIALE Promessi Vampiri-The Dark Side

Salve a tutti miei cari amici e amiche! Immagino sappiate che ad ottobre è prevista l'uscita di Promessi Vampiri The Dark Side di Beth Fantaskey vero?
E sapevate anche che l'uscita era stata fissata al 26, giusto?
Ho una bella notizia, è stata anticipata ed esce il 19 di ottobre, ed è IN ANTEPRIMA MONDIALE IN ITALIA, in america l'uscita è prevista nel 2012.
Siamo stati prediletti, e sinceramente non vedo l'ora di averlo tra le mani.
Probabilmente partirà un Giveaway che avrà luogo tra il 10 e il 18 ottobre, stavolta con MODALITA' SEMPLICI dove tutti coloro che hanno facebook (e penso parecchi) potranno tranquillamente parteciparvi.
Comunque, passo ora a presentarvi questo delizioso, e spero altrettanto divertente come il suo prequel, libro.

Traduzione di Sara Reggiani
euro 16,50
f.to 12,5 x 18 cm
pp. 624
cartonato con sovraccoperta

CM 55220X
EAN 9788809767713
(Questa copertina a contrasto è bellissima *___*)

Promessi Vampiri. The Dark Side ha come prologo l’inedito The Wedding, il matrimonio tra Lucius e Jessica. 


Dalla quarta di copertina:

Dopo un matrimonio da favola, Jessica ora si aggira in uno spettrale castello immerso nelle nebbie dei Carpazi e sta cercando di adattarsi al difficile ruolo di principessa. Per amore di Lucius ha cambiato paese, abitudini alimentari – da vegana convinta ora si nutre di sangue – e anche il suo nome: adesso è Antanasia Dragomir Vladescu, futura regina dei vampiri.
Ma i malefici parenti stanno tramando un complotto per impedire l’ascesa al trono della giovane coppia. Lucius viene ingiustamente recluso nelle segrete del castello e Jessica-Antanasia deve affrontare con coraggio gli oscuri nemici per difendere il suo amore e il suo regno.
Jessica però non è sola, può contare sul-l’aiuto di due validi e quanto mai improbabili paladini: la sua migliore amica Mindy, armata di asciugacapelli, e l’affa-scinante Raniero, l’unico vampiro abbronzato della storia della narrativa.


Un romanzo coinvolgente, divertentissimo e romantico, un degno sequel dell’acclamato Promessi Vampiri uscito nel 2010 all’interno del contenitore Y Giunti.


Dal libro

“Lo guardai dritto negli occhi per un lungo istante, poi afferrai il paletto, me lo aggiustai fra le dita e risposi con ritrovata convinzione: «Voglio essere la principessa Antanasia Dragomir Vladescu, sovrana del clan di vampiri più potente del mondo».

Un matrimonio da sogno
Un amore immortale
Un regno oscuro da governare


L’AUTRICE




Beth Fantaskey vive attualmente in Pennsylvania. E’ sposata e ha due figlie. Ha collaborato per anni con giornali e riviste. Ha lavorato anche nel settore delle pubbliche relazioni. Insegna alla Susquehanna University, una scuola di discipline umanistiche a Selinsgrove, sempre in Pennsylvania.
 “Promessi Vampiri – The dark side”, che ha come prologo il matrimonio tra Lucius e Jessica, è lo straordinario sequel dell’acclamato “Promessi Vampiri”, già pubblicato nella Y.

• Promessi Vampiri, uscito nel maggio 2010, è ancora nella classifica dei libri più venduti in Italia e ha superato le 40.000 copie.

NELLO SCAFFALE CON “PROMESSI VAMPIRI”. 



Voglio anche postarvi la locandina del libro *____________*, nella interezza sarebbe delle dimenzioni di 50x70 cm e qui ovviamente non ci entra, però rende ugualmente XD



Oh Santa Paletta Fritta, non vedo l'ora che esca >__<!!

lunedì 3 ottobre 2011

Recensione di "Le emozioni Difettose" di Laurie Halse Anderson

Eccoci qua, dopo qualche giorno preso per il mio relax personale, staccando un po' la spina, torno con un nuovo libro che vi propone la YGiunti in direttissima.
Ho già postato l'anteprima di questo libro nel mio post scorso e molte informazioni ve le ho già succosamente fornite, non mi resta che fornivi qualche dettaglio in più e la mia opinione personale.
Innanzi tutto riprendo le "Generalità" del libro, in modo da imprimerlo bene bene :)


euro 14,50
f.to 12,5 x 18 cm
pp. 304
cartonato con sovraccoperta
CM 54211Z
EAN 9788809759794

Dalla prima quarta di copertina:

Kate Malone frequenta l'ultimo anno di liceo ed è bravissima in chimica. Ha fatto domanda di ammissione  all'università più importante del paese e, in attesa della lettera di risposta, corre a più non posso, di notte e di giorno.
Corre per punirsi, per annullarsi, per non sentire l'ansia e la rabbia che le aggrovigliano le viscere e per fuggire dal quel dolore che il nome di sua madre, morta molti anni prima.
Quando però la casa dei vicini viene distrutta da un incendio, Kate è costretta a fermarsi per affrontare con coraggio se tessa e una realtà del tutto inaspettata.

Un'altra prova magistrale di Laurie Halse Anderson, scrittrice pluripremiata e considerata una delle dieci autrici di YA più influenti del mondo, tra le pochissime capaci di descrivere il complicato universo dei teenagers.

La mia recensione.

E' un libro che si legge piuttosto velocemente, nonostante abbia uno sviluppo iniziale un po' lento a mio personale parere. Però è una caratteristica della Anderson, stessa cosa valeva anche per Speak e Wintergirls.
L'autrice ha la capacità di farti intendere le cose senza mai metterle chiaramente nero su bianco, come avviene con i pensieri, e questo permette al lettore, me compresa, di interpretare e immaginare i protagonisti con quelle sfumature caratteriali che non sempre si riescono a cogliere.
Molto bello è il personaggio di Teri Litch, l'ho preferito alla protagonista, è un personaggio semplice, e irruento, che travolge come un'uragano, così come ha travolto la vita di Kate costringendola ad uscire dai suoi schemi mentali a binario unico.
Esatto, Kate è un personaggio sì tormentato per la morte della madre, ma anche molto schematico e chiuso. La sua corsa è il solo modo che conosce per uscire dal binario, sentirsi bene, sa che una volta finita tornerà dove prima. Per fortuna gli avvenimenti riescono piano piano a farle concepire la realtà in modo diverso, a farla in un certo rifiorire.
E' un libro molto carino, personalmente lo consiglio a chi vuole una lettura lineare e diretta.

A completamento dell'articolo presente  QUI

venerdì 23 settembre 2011

Novità, un po' in tutti i campi ^_^ + ANTEPRIMA Emozioni Difettose

Salve ragazzi e ragazze! Dopo vari casini con me myself and i, e il pc che non ne voleva + sapere di ripartire, eccomi a riscrivere tra queste pagine con moooolte novità.

Alcune di queste riguardano le uscite letterarie edite da Y Giunti.
Come ben saprete è uscito, il sette settembre, Starcrossed e presto partirà un delizioso nuovo giveaway dedicato dove potrete vincere una copia di questo nuovo romanzo, comunque potete andare al SITO YGIUNTI per visualizzare chi ha già dato il via ai Giveaway;

Non dimenticate il CONCORSO "VINCI UN IPHONE 4GB CON STARCROSSED" che avrà termine il trenta di settembre. Per chi non le conoscesse, cliccate sul link sopra per le modalità di concorso;

In progetto da parte di YGiunti c'è "Emozioni Difettose", il nuovo romanzo di Halse Laurie Anderson, e da brava YAmbassadors vi metto qualche notiziola fresca fresca che stuzzicherà senz'altro le vostre papille lettrici ^v^.
Eccole qua, tutte per voi miei adorati divoratori di parole:


“LE EMOZIONI DIFETTOSE”
di Laurie Halse Anderson
Un romanzo più vero della realtà.

IN LIBRERIA il 5 OTTOBRE 2011

euro 14,50
f.to 12,5 x 18 cm
pp. 304
cartonato con sovraccoperta
CM 54211Z
EAN 9788809759794
• Il libro è stato giudicato dalla critica all’altezza del bestseller “Speak”.

NELLO SCAFFALE CON
SPEAK - WINTERGIRLS
di L.H. Anderson

Traduzione di Sara Reggiani

Kate Malone frequenta l’ultimo anno di liceo ed è bravissima in chimica. Ha fatto domanda di ammissione
all’università più importante del paese e, in attesa della lettera di risposta, corre a più non posso, di notte e di giorno.
Corre per punirsi, per annullarsi, per non sentire l’ansia e la rabbia che le aggrovigliano le viscere e per fuggire da quel dolore che ha il nome di sua madre, morta molti anni prima.
Quando però la casa dei vicini viene distrutta da un incendio, Kate è costretta a fermarsi per affrontare con coraggio se stessa e una realtà del tutto inaspettata.
Un’altra prova magistrale di Laurie Halse Anderson, scrittrice pluripremiata e considerata una delle dieci autrici di YA più influenti nel mondo, tra le pochissime capaci di descrivere il complicato universo dei teenager.

DAL LIBRO

Aspetto che tutti siano andati a dormire, poi m’infilo le scarpe da ginnastica ed esco. Le file di case
che costeggiano la strada sono le pareti di un labirinto da cui sto cercando di uscire. È come se il
mio respiro provenisse da un altro corpo. Ho paura di aprire la bocca e dire qualcosa, perché potrei
mettermi a urlare. Mi sento come se mi avessero tagliato in tanti piccoli pezzi di Kate che sono tutti
uguali a me, corrono come me, parlano come me, si comportano come dovrebbero, ma si sono persi
in questo labirinto. Kate Cattiva – che mi sta sempre addosso – dice che il labirinto è sempre stato
lì, sono io che adesso riesco a vederlo per la prima volta perché porto le lenti a contatto. Kate Buona
non fa che dire cose senza senso, è ora di andare a dormire.

L’AUTRICE


Laurie Halse Anderson è nata a Potsdam (1961) e vive nello Stato di New York. Giudicata una
delle dieci scrittrici YA più influenti e vincitrice di numerosi riconoscimenti tra cui il Margaret
A. Edwards Award, ha al suo attivo più di 25 libri. Tra i più famosi, Speak – da cui è stato tratto
il film con Kristen Stewart – e il suo più recente successo, Wintergirls, pubblicati nella Y Giunti.

.
Che dire, aspettiamo con ansia la sua uscita!

Ora passo alle novità che mi riguardano, eheheheh!
Innanzi tutto sto elaborando un progettino, non appena riuscirò a metterlo in pratica, manderò mail a chi di dovere ^___^
In secundis, ho ricevuto una mail per una collaborazione artistica con un sito tedesco. Dire che son contenta,è dir poco! Vediamo cosa hanno da proporre e come, ma spero in positivo, è un modo come un altro per farsi conoscere.
Detto questo, per ora saluto tutti e... mi dedico alla mia partitina serale con un nuovo action RPG, un'altra mia passione.
Salutini salutosi a tutti!!!

martedì 13 settembre 2011

Ciao ragazzi/e

non sono sparita. O meglio, sto facendo dei lavoretti su legno (poi posterò le foto) e ho scoperto che è una cosa che, oltre a rilassarmi, mi piace assai. Al momento ho realizzato un biglietto di compleanno un po' particolare, appena sarà passato il compleanno, lo posto, non vorrei che il destinatario scuriosasse prima su per il blog e addio sorpresa. Presto tornerò alla carica con nuovi libri, al momenti mi sto dedicando ad un'altra mia grande passione, il disegno e la pittura, li avevo lasciati un pochino da parte. Ho anche qualche idea che spero di riuscire a realizzare, una bella sorpresina ^_^

A presto!!

mercoledì 7 settembre 2011

Oggi esce l'attesissimo STARCROSSED di Josephine Angelini

Come da titolo oggi esce questo meraviglioso libro di J.Angelini. 
Letto in anteprima, grazie YGiunti, e recensito già tra le pagine di questo blog, non posso fare a meno di ricordare a chi è appassionato di urban fantasy e di mitologia greca, di fare un salto in libreria e regalarselo senza indugi! 

Per stuzzicare le vostre "papille curiosative" vi lascio in bella visione il book trailer:



E questa ne è la copertina, bella in evidenza, memorizzatela bene =P



Quindi che aspettate? Volate in libreriaaaaa!!!!!




sabato 3 settembre 2011

Le streghe di East End di Melissa de La Cruz


Prezzo: 10,00 €
Casa editrice: Leggereditore

La trama

Maledizione, doveva proprio essere così bello? Si riteneva immune a quel genere di cose: il cliché dell'uomo alto, moro e di bell'aspetto. Ma c'era qualcos'altro. Sembrava che, quando la guardava, sapesse esattamente chi era e com'era fatta. Una strega. Una dea. Non di questa terra, ma neppure estranea a essa. Una donna da amare, temere e adorare. Alzò lo sguardo da dietro il vaso e lo trovò ancora che la fissava. Era come se Killian avesse aspettato tutto quel tempo soltanto per quell'istante. Fece un cenno col capo, muovendosi verso una porta lì vicino. Davvero? Qui? Adesso? Stava davvero entrando in bagno con un altro uomo, il fratello del suo fidanzato, alla sua festa di fidanzamento? Sì. Freya avanzò, come stordita, verso quell'appuntamento. Chiuse la porta dietro di sé e rimase in attesa. Il pomello girò, e lui entrò, chiudendo a chiave la porta. Le labbra gli si incurvarono in un sorriso, una pantera con la sua preda. Fuori, nel bel mezzo del ricevimento, le rose centifolie presero fuoco.

A volte la vita è fatta di pura magia... a volte c’è solo una possibilità per ristabilire i fragili equilibri fra il bene e il male. E ora tutto dipende dalle Beauchamp. È settembre e le tre donne si sono da poco trasferite a North Hampton. Sulla cittadina sembra regnare la calma; tuttavia, quando la comunità viene sconvolta da morti e scomparse misteriose, e gli occhi di tutti sono su di loro, dovranno decidere da che parte stare e riprendere in mano il loro destino. Da secoli hanno rinunciato ai propri poteri: Joanna può resuscitare i morti, Ingrid prevede il futuro, e Freya ha una pozione magica per ogni pena d’amore. Ora il tempo stringe, ed è giunto il momento di recuperarli... Fra misteri, forze oscure da placare, sensualità e vero amore, si muove questa avventura dal ritmo incessante e irresistibile. In questa prima prova per adulti, Melissa de la Cruz si riconferma come una delle maestre dell’ urban fantasy, con la sua inconfondibile capacità di creare un mondo fantastico, ricco di atmosfere suggestive, e una voce che incanta a ogni pagina.

L'autrice


Ve l'ho già presentata in precedenza, con la recensione dedicata a Sangue Blu, il primo libro dell'omonima saga.

La mia opinione sul libro

Le Streghe di East End è un libro che cerca di richiamare l'attenzione di un pubblico più grande dei teen. Ci riesce ma comunque lo stampo "Sangue Blu" è forte e le analogie a livello letterario posson esser molte. L'autrice porta numerosi richiami alla sua prima saga, facendo comparire personaggi e luoghi propri di essa.
Le streghe comunque seguono la loro strada e ti portano sulla loro strada facendoti vedere le cose da un'altro punto di vista, non sono eroine e hanno i loro pregi e i loro difetti, l'autrice non si risparmia. La mitologia nordica è l'ispirazione di questo libro. Come amante di miti, leggende e magia vi consiglio di darci una lettura, Melissa ha una scrittura piacevole e avvincente e la storia si fa divorare senza troppi problemi. 
Aspettiamo con ansia il seguito!

mercoledì 31 agosto 2011

Amo una Rockstar di Sara C. Zuccaro


Casa editrice: il Ciliegio
Autrice: Sara C.Zuccaro
Prezzo: 15,00 €

La Trama

In una città come Los Angeles i sogni possono avverarsi e le stelle non sono poi così lontane come sembrano. Anche perJune è arrivato il momento di realizzare il proprio sogno.Lei è una ragazza “normale” con una vita tranquilla,scandita dal suo lavoro di maestra d’asilo e dalle uscite conl’amica del cuore. Unico neo è il rapporto con una sorellaegocentrica e invadente, che la tira in mezzo a una faccendapersonale dando il via a una serie di eventi che,fortunatamente, si incastreranno tutti alla perfezione.E così June si trova a conoscere l’uomo che ha feritol’orgoglio di sua sorella con l’intento, non voluto, di farloinnamorare di sé per vendicare l’altra. Ma quell’uomo èCaden Gail, il chitarrista dei No Sound, il sogno eroticodella ragazza dai tempi della scuola.Inaspettatamente, nasce una storia d’amore vera checoinvolge i due più di quanto essi stessi vorrebbero.Ma si sa, i sogni finiscono, talvolta con un brusco risveglio,ma non sempre questo è un male…Amo una rockstar è una favola senza principesse né cavallibianchi, è una storia che fa innamorare di sé. Sara Zuccaroconosce il mondo delle ragazze contemporanee,indipendenti, vanitose, con la testa e il guardaroba colmi dicose meravigliose. Capita che ognuna porti nel cuorel’immagine del proprio idolo, e con questo romanzo i sogni più ambiziosi e romantici trovano voce e nome.

L'autrice

Sara C. Zuccaro è nata nel 1984 e vive nella sorridente e azzurra Como. Le piace disegnare ed è un'appassionata di cinema. Finora si è cimentata nella scrittura di racconti per il web, amati in particolar modo dal pubblico femminile.
Amo una Rockstar è il suo primo romanzo.

La mia opinione.

Navigando sul web su siti che si occupano di esprimere i loro pareri, ho riscontrato diverse opinioni in merito a questo romanzo. Nonostante la loro diversità si dividevano nettamente in due fazioni: chi ama il libro e chi lo denigra. Ora, che sia piaciuto o meno è questione, giustamente di gusti, però non trovo giusto vedere tanto accanimento contro questa giovane autrice che ha semplicemente raccontato un suo sogno. Avete trovato banale la trama e i personaggi caratterizzati in modo già visto e rivisto? Bene, nessuno vi ucciderà per questo, però un conto è dire così, un conto è stato vedere scritto "fa schifo, non leggetelo è una perdita di tempo". Leggere un libro non è mai una perdita tempo, bello o brutto che sia, ha sempre qualcosa da mostrarci, anche se ci risulterà difficile portarlo alla fine. Parla una che ne ha finiti tanti di libri scarsi però ne ho tratto giovamento lo stesso. 
Dopo questa premessa, io dico che il libro mi ha fatto rivivere un qualcosa che mi apparteneva in età adolescenziale ( e si parla di secoli fa XD) e son riuscita a dimenticarmi per il tempo di lettura, tutti i problemi che ho in questo periodo, e son tornata a quando sognavo con i poster appesi alla parete, periodo dove non avevo pensieri se non la scuola, i compiti in classe e come dovevo fare per evitare le interrogazioni. 
Credo che come me, molte e molti (soprattutto molte) di voi hanno avuto il desiderio di conoscere la propria rockstar preferita e di esser notate in mezzo a migliaia di fan e perché no, farci un pensierino sopra. Forse, probabilmente è così, sono di parte perché questo libro l'ho sentito parte di un qualcosa che è stato anche mio e posso solo dire che mi è piaciuto. Sara ha uno stile poi molto fresco e lineare che è un piacere vedersi scorrere sotto gli occhi. Però anche nel caso non fossi stata di parte, da parte mia sarebbe stata comunque una recensione positiva. E' una favola moderna, e sognare distaccandosi dalla realtà, ogni tanto, farebbe davvero bene a tutti.


martedì 23 agosto 2011

Starcrossed: attraverso le stelle, attraverso il tempo, attraverso l'immortalità



Traduzione di Marco Rossari

Euro: 16,50
formato: 14,5 x 23 cm.


Starcrossed è il titolo del nuovo libro di Josephine Angelini, edito da Giunti e in uscita prevista a settembre.
464 pagine di una pura miscela fantasy esplosiva, dove miti greci e tempi moderni si intrecciano dando vita ad un racconto impetuoso che ti prende, ti travolge e ti trascina nella sua magia.
Fanno la loro comparsa le Parche, Sibilla, Apollo, Zeus, Afrodite e il suo Cinto, e i personaggi che hanno costellato la famosissima guerra di Troia, raccontata dallo storico Omero, che tutti noi conosciamo, chi più chi meno. 



La nostra storia è diretta da Helen, una ragazza alta, altissima, con una forza fuori dal comune, che vive in un'isola con il padre senza aver ricordi della madre che l'ha abbandonata;  frequenta una scuola, luogo dove si sente a disagio per la sua altezza e la sua forza e tenta di passare inosservata il più possibile, altrimenti i crampi alla pancia seguiti da un attacco di panico, compaiono magicamente.
Detestava essere al centro dell'attenzione.
Accompagnata dall'amica Claire e dall'amico Matt, schernita di continuo dal dispotico Zach e dalla cheerleader antipatica Gretchen, avvolta dalla dolcezza di Kate e dall'amore del padre Jerry, Helen riesce a vivere più o meno tranquilla, finché non fa la sua comparsa sull'isola una famiglia di "belli": i Delos.
Solo il nome le fa venire l'orticaria e mentre tutti li idolatrano, lei non li sopporta.
L'incontro con alcuni dei ragazzi della famiglia, avvenuto a scuola, sfocia in un quasi tentato omicidio da parte di Helen verso il giovane Lucas, bello aitante e forte, molto forte.
Helen non è pazza, ma la ritiene l'unica spiegazione possibile visto l'accaduto, visto i continui incubi che la attanagliano e quelle tre che la seguono, accompagnate da quel forte odore di ozono, capelli bruciati e sangue rappreso.
Loro la chiamano, la cercano, le annebbiano la mente, la trascinano verso terre desolate color ocra, cielo azzurro senza sole, un fiume nero e denso come la notte; resta sempre con il fiato corto, stanca, assetata e affamata come se avesse camminato per giorni interi.
L'odio e la voglia di uccidere i Delos non si placa, anzi, come si avvicina diventa quasi irresistibile, finché non accade qualcosa, una verità che le illumina prepotente la mente confusa, e questo odio scompare del tutto.
Al posto suo subentra il terrore che la forza di una verità impossibile porta, ma deve accettarla e imparare a conviverci per la sua stessa sopravvivenza e per quella dei suoi cari.
Helen dovrà affrontare la sua diversità, affrontare l'amore che le si presenta in una forma subdola e anche crudele, affrontare il suo passato e il suo impellente presente in continuo cambiamento.
Impossibile definire un futuro preciso, ma Helen è forte e piano piano vede delinearsi davanti a se la sua strada.

Starcrossed è un romanzo avvolgente, ti proietta con forza nella sua realtà e quando arrivi alla fine, ti risvegli da un piacevole torpore, mormorando "wow".
Riesce a incollarti alle sue pagine e a farti vivere le emozioni dei singoli personaggi con una semplicità e una forza quasi surreale.
L'intreccio combina bene passato remoto, passato e presente e la storia è originale.
I personaggi sono ben caratterizzati e, qualità che amo negli scrittori che la possiedono, si riesce a immaginarli perfettamente, come se li conoscessimo davvero, come se guardassimo un film.
Non posso che dargli un giudizio positivo, è un libro degno e meritevolissimo di stare nelle librerie di tutti gli appassionati del genere, non vi deluderà.

In onore di questo libro che mi ha fatta sorridere e mi ha proiettata di nuovo nel mitico mondo degli Déi greci, dedico questa mia personalissima "rimasterizzazione" della copertina, il disegno che si vede in trasparenza è stato fatto da me personalmente.
Grazie anche a YGiunti per avermi dato l'opportunità di questa bella anteprima!


martedì 26 luglio 2011

Chiedo scusa

in questi giorni sono stata e sono un po' assente. Purtroppo ho avuto qualche pensiero x la testa, ma tutto è tornato al suo posto. Tonerò + attiva che mai ^_^

martedì 19 luglio 2011

Francobollone Gatto

E' dedicato al mio ragazzo, però lo metto a disposizione per chiunque ne voglia fare uso o semplicemente perché piace. Non modificate l'immagine e lasciatemi un commentino se prelevate! ^_^

venerdì 15 luglio 2011

L'estate dei Fantasmi - Saundra Witchell




Casa Editrice: Giunti
Prezzo:14,50 €
Pagine: 247

Trama

Benvenuti ad Ondine, soporifero paesino della Louisiana in cui non succede mai niente. 
L'unico fatto degno di cronaca risale a molti anni fa, quando un ragazzo scomparve misteriosamente.
C'è chi dice che sia affogato nel lago, chi sostiene che sia scappato lontano.
questo posto dimenticato, popolato da ragazzini indolenti, vecchi benpensanti e manovali non offre molti diversivi per Iris e Colette. Le due amiche inseparabili si preparano a passare l'afosa estate dei loro quattordici anni fra noia e sogni di fuga dalla monotonia.
Ma quella caldissima estate, inaspettatamente, si rivela per loro piena di segreti, misteri e scoperte, tra l'emozione di esperienze normali, come il primo amore, e paranormali, poiché ad Ondine il posto più vivo sembra essere il cimitero.

L'estate dei fantasmi è un romanzo ad alta tensione, straordinariamente coinvolgente, che trascina il lettore nelle misteriose paludi della Lousiana, dove, sepolta da troppo tempo, si nasconde una terribile verità.

<<Respira molto lentamente, solo lo stretto necessario e aspetta. Devono credere che siamo morte, così non avranno paura di avvicinarsi.>>
Il mio cuore battevo a tempo con il canto delle cicale e a malapena riuscivo a stare ferma. Sembrava che quelle anime antiche, uscite dai loro corpi terreni ma non ancora salite in paradiso, si stessero affollando intorno a noi.

-L'Estate dei Fantasmi è un libro bellissimo e insieme inquietante: è pieno d'amore e bugie, segreti e tradimenti, che s'intrecciano magistralmente dando vita a un romanzo indimenticabile.- Kami Garcia, autrice di La Sedicesima Luna, bestseller del New York Times.

-Un esaltante ibrido di ghost story e mistery... Un romanzo altamente evocativo, ricco di momenti di suspense mozzafiato e dal finale elegiaco.- Booklist

L'autrice


Saundra Witchell, scrittrice pluripremiata e appassionata di storie del mistero, vive a Indianapolis con la sua famiglia. L'estate dei fantasmi è arrivato fra i finalisti del premio Edgar per i libri YA.
Inoltre Saundra, sceneggiatrice e scrittrice di libri, ha redatto le sceneggiature delle serie di cortometraggi realizzati da Fresh Film e Girls in the Director's Chair. Il suo cortometraggio Ready to Wear ha ricevuto la nomination per il puschart Prize e il suo primo lungometraggio, Revenge Ends, ha debuttato nel circuito dei festival. Nel tempo libero le piace andare a caccia di fantasmi, fare decoupage e stare insieme al marito e ai suoi due bambini. Potete trovarla sul suo sito web: www.saundrawitchell.com.

About the Book

Il libro scorre che è un piacere. Molto semplice, tratta un tema molto particolare.
Due amiche, primi amori, un fantasma che le indispettisce fino all'esasperazione.
Rende i personaggi per l'età che hanno, ossia 14 anni, senza esagerare nella loro caretterizzazione.
Una storia fresca e giovane, che fa vedere attraverso gli occhi e con l'ingenuità di due ragazzine, quello che può celarsi nel mondo sospeso tra i vivi e i morti, quello che può succedere a stuzzicare gli spiriti.
Una lettura piacevole, che porta qualche brivido in più in questa calda estate.

mercoledì 13 luglio 2011

Fuori da un Evidente Destino- Giorgio Faletti

Formato Tascabile
Pagine: 495
Prezzo: 11,90
Casa Editrice: Dalai Editore

Trama:

Il passato è il posto più difficile a cui tornare. Jim Mackenzie, pilota di elicotteri per metà indiano, lo impara a sue spese quando si ritrova dopo parecchi anni nell’immobile città ai margini della riserva Navajo in cui ha trascorso l’adolescenza e da cui ha sempre desiderato fuggire con tutte le sue forze. Jim è costretto a districarsi fra conti in sospeso e parole mai dette, fra uomini e donne che credeva di aver dimenticato e presenze che sperava cancellate dal tempo. E soprattutto è costretto a confrontarsi con la persona che più ha sfuggito per tutta la vita: se stesso. Ma il coraggio antico degli avi è ancora vivo ed è un’eredità che non si può ignorare quando si percorre la stessa terra. Nel momento in cui una catena di innaturali omicidi sconvolgerà la sua esistenza e quella della tranquilla cittadina dell’Arizona, Jim si renderà conto che è impossibile negare la propria natura quando un passato scomodo e oscuro torna per esigere il suo tributo di sangue.

L'autore


Giorgio Faletti è nato ad Asti il 25 novembre 1950. Artista poliedrico non ha mai smesso di dare prova della sua capacità di spaziare da un campo artistico all’altro. Come comico ha lasciato una forte impronta nel panorama della comicità creando una serie di personaggi indimenticabili protagonisti di alcune fortunate serie televisive come Drive InEmilio eFantastico 90.
Anche come musicista Giorgio Faletti ha ottenuto negli anni numerosi consensi. Ha cominciato pubblicando in proprio diversi album di successo.
Nel 1994, con la canzone Signor Tenente, si è aggiudicato il secondo posto e il Premio della Critica al Festival di San Remo. Sono nate in seguito le collaborazioni con alcuni grandi artisti della musica leggera italiana: ha scritto canzoni per MinaMilvaGigliola Cinquetti e i versi di due album di Angelo BranduardiCamminando Camminando eIl dito e la luna.
Il 2002 segna l’esordio in campo letterario. Il romanzo Io uccido balza immediatamente al vertice delle classifiche italiane e con oltre 3.500.000 di copie vendute diventa uno dei più clamorosi successi editoriali degli ultimi anni. Nel 2004 esce Niente di vero tranne gli occhi che conferma il talento letterario di Giorgio Faletti con oltre tre milioni di copie vendute. I suoi libri sono tradotti in 25 lingue e pubblicati con grande successo, oltre che in tutti gli stati d’Europa, anche in Sud America, in Cina, in Giappone, in Russia e a partire dal mese di marzo 2007 negli Stati Uniti e nei paesi di lingua anglosassone.
Nel novembre del 2005 Giorgio Faletti ha ricevuto dal Presidente della Repubblica ilPremio De Sica per la Letteratura.
Nel frattempo non dimentica di essere un attore. Nel 2006 interpreta il prof. Martinelli inNotte prima degli esami, film campione di incassi con oltre 20 milioni di euro al botteghino. La sua interpretazione è stata premiata dalla critica con la nomination al David di Donatello come migliore attore non protagonista.
Il suo terzo romanzo, Fuori da un evidente destino ha venduto 1.500.000 copie.


La mia recensione

Di questo autore ho letto anche Io Uccido e Niente di Vero Tranne gli Occhi.
Nulla da dire sul suo stile coinvolgente, ricco di dettagli e dotato di quella ricchezza di vocaboli e di situazioni che non stuccano mai.
Questo suo terzo romanzo, mi è piaciuto molto per come è stato diretto a livello di trama e "scenografia". Mi ha lasciata un po' perplessa l'oggetto della trama in sè. Per carità, l'ho trovato un soggetto molto particolare e ben gestito, ma forse un tantino inverosimile, per i miei gusti e conoscendo, per quel che ho letto, le trame di Faletti.
Comunque è un libro che vale la pena di leggere.

sabato 9 luglio 2011

Per me pggi è una ricorrenza speciale. Son passati 12 anni dal primo concerto della mia boyband preferita Sono emozioni che non ti scordi mai. Avevo solo 15 anni, e conservo sempre tutt'ora il biglietto di allora.


Non giudicatemi né pazza né infantile. I ricordi son ricordi.

venerdì 8 luglio 2011

Il Cane Nero - Rebecca Hunt


Autrice: Rebecca Hunt
Casa editrice: Ponte alle Grazie
Prezzo: 16,00€
Pagine: 251
Titolo originale: Mr Chartwell

La trama

Il 22 luglio 1964, nella sua dimora tra le tranquille colline del Kent, Winston Churchill si sveglia di buon'ora e si ritrova in compagnia di una vecchia conoscenza, un ospite tutt'altro che gradito. E' un gigantesco cane nero e, dal buio del suo angolo, non gli toglie gli occhi di dosso. Qualche ora più tardi, nella sua casetta a schiera, la giovane Esther si prepara ad accogliere un aspirante inquilino. Le basta però scorgerne la sagoma attraverso il vetro della porta per inorridire: sembra un materasso, tanto è imponente. E' il cane nero e ha in mente un solo obiettivo: installarsi a casa sua. Invadente, impertinente, a tratti maligno, all'occorrenza il cane nero sa dar prova di un carisma irresistibile. Fiuta le sue vittime, ne addenta le coscienze, gioca sadicamente con i loro destini, ma può anche essere una presenza seducente che riempie la giornata. In una storia surreale e sorprendente, un'autrice di grande talento affronta con leggerezza e ironia il tema del lutto e della perdita, e non ha paura di raccontarne gli aspetti più dolorosi. Quello che ci restituisce è un romanzo umano e profondo, che mette a nudo tutte le ambiguità del rapporto tra la depressione e le sue vittime, i silenzi, la vergogna, ma è anche un potente annuncio di speranza, l'invito a resistere eroicamente, a vedere nel male oscuro del nostro tempo una battaglia che si comincia a vincere nel momento stesso in cui si accetta di combatterla.

L'autrice


Difficilissimo trovare informazioni su di lei. Rebecca è inglese, e il Cane Nero (Mr Chartwell in originale) è il suo romanzo di esordio. Ha raccolto numerosi pareri positivi dalla critica e ha vinto anche diversi premi.

La mia recensione

Lo stile di Rebecca è uno stile ironico e pungente
Mi è piaciuta molto la figura del Cane Nero alias Mr Chartwell, alla quale da una presenza costante che entra nella vita degli altri due personaggi, Esther e il signor Churchill, senza fare troppi complimenti e senza andarsene troppo facilmente.
La tematica affrontata è la depressione, e Rebecca la fa vivere attraverso le movenze del cane nero.
L'unica pecca di questo interessante romanzo è la sua lentezza: gli eventi scorrono troppo lenti e a volte si tende a divagare durante la lettura. Mi è capitato di dover rileggere più di una volta alcuni pezzi perché avevo perso le fila del discorso. Per il resto nulla da dire, Rebecca Hunt ha un ottimo stile di scrittura e spero di vederla sulla piazza con altri libri.

Curiosità

In Gran Bretagna la figura del cane nero è legata al folklore del paese e le storie relative a queste creature sono diffuse per l'Inghilterra, Scozia, Galles e Isole limitrofe.
"I Cani Neri sono descritti come esseri soprannaturali dalla forma di grossi cani, con occhi fiammeggianti e pelo irsuto, dal colore nero o verde fosforescente.
Sono fantasmi ritenuti messaggeri dell'oltretomba, quindi di cattivo augurio.
Secondo le descrizioni, si muovono compiendo lunghi balzi sui sentieri di campagna, durante la notte. Gli occhi, che rosseggiano nel buio, indicano la ferocia della bestia.
Chi incontra questa creatura, anche solo di sfuggita, o sente l'odioso scalpiccio delle sue zampe, sa che la sua fine è vicina.
L'idea di questi cani mostruosi deriva dalla demonologia medievale, che aveva spesso visto nei gatti, nei cani e nei caproni neri i famigli delle streghe, nonché le forme tipiche in cui spesso si rappresentava il Demonio.
La superstizione riguardo a queste creature notturne è diffusa in molte zone rurali della Gran Bretagna. Forieri di morte, sono conosciuti con nomi differenti a seconda delle zone.
Nell'Anglia Orientale sono noti come Black Shucks.
Nel Lancashire il cane fantasma è chiamato Skriker, oppure Gytrash.
Nello Yorkshire prende il nome di Padfoot." [Wikipedia ]
Abbiamo già incontrato diversi Cani neri nella letteratura:
Padfoot lo troviamo in Harry Potter, è il soprannome da Malandrino di Sirius Black (in italiano è stato tradotto in Felpato);
In Dungeon & Dragons c'è un mostro chiamato Mastino Ombr, che ricorda, sia per fattezze che per poteri, il famigerato cane nero;
Nella serie Tv Supernatural il Black Dog viene usato per indicare l'esattore del pegno derivante dai patti stretti tra umani e demoni;
La leggenda del cane nero viene indicata anche nel romanzo Jane Eyre di Charlotte;
Si può trovare anche in una canzone dei Led Zeppelin intitolata appunto Black Dog, dove parla di questi mostri.
Infine per restare in patria, in Puglia, nel suo folklore, con il termine cane nero indicano una persona scostante, fastidiosa, che tenta di imporsi sia con il carattere che con le decisioni, sugli altri.

martedì 5 luglio 2011

La sposa e il Diavolo di Manuela Villa


Autrice: Manuela Villa
Casa editrice: Curcio Editore
Pagine: 128
Prezzo: 12,90

Trama in sintesi

 Il giorno del suo matrimonio con Dev, musicista rock, Sara è convinta di avere trovato la felicità. È un incubo, invece, quello che la aspetta, un inferno di violenze e sopraffazioni. Sara subisce in silenzio, china il capo davanti a un marito da cui non riceve altro che dolore e umiliazioni. Ma per quanto tempo si può negare l’evidenza e calpestare la propria dignità? E quando l’orrore minaccia anche un figlio?


L'autrice





Dopo il successo straordinario e costantemente rinnovato de‘L’obbligo del silenzio’, autobiografia sofferta e coraggiosa pubblicata con Armando Curcio Editore nel 2007, Manuela Villa – tra le voci più emozionanti della scena musicale italiana – torna oggi ad appassionare i lettori con una tragica storia di violenza sulle donne.
Il sito web dell’autrice www.manuelavilla.it
La pagina dell’autrice su MySpace
 www.myspace.com/manuelavillaofficialspace
Il mio parere
E' un libro piccolo di dimensioni ma grande di contenuto. Ti regala emozioni e va dritto al punto. Il tema che tratta è un tema reale, che potrebbe nascondersi a due passi da noi e non lo sappiamo. 
L'ho letto una sola volta, e mi è rimasto impresso come se l'avessi letto più e più volte.

Rinnovo grafica

Vi piace il nuovo stile del blog?? ^_^

Chanel Non fa Scarpette di Cristallo- Barbara Fiorio


Autrice: Barbara Fiorio
Casa Editrice: CastelVecchi
Pagine: 229
Prezzo: 14.90 €

Trama:
Cosa succederebbe se, anziché limitarsi a trasformare in storie la propria fantasia, gli autori delle fiabe più famose avessero stretto un patto con il diavolo condannando le proprie creature a uscire dalle pagine dei libri per affrontare i vizi e le virtù della quotidianità?
Donne favolose si troverebbero a vivere in un mondo che non è decisamente un regno fatato né un posto per principesse, dove la realtà è fatta di lavori noiosi, problemi da risolvere e uomini davvero molto diversi dai principi azzurri.
Una vita complicata, senza considerare che i termini del famoso patto stipulato alle loro spalle prevede una clausola fondamentale: la ragazza che nel corso della sua esistenza normale dovesse incontrare il vero amore perderebbe, insieme all’immortalità, anche il ricordo del tempo che fu, lasciando scivolare nell’oblio le antiche fiabe raccontate a tutte le bambine del mondo.
Così, mentre alle porte del cuore di Beatrice, Maddalena e Penelope già bussano i rispettivi cavalieri, il divertente e appassionante romanzo di Barbara Fiorio propone alle sue protagoniste l’eterno conflitto tra amore romantico e vita reale: chi vincerà?

Chi è Barbara Fiorio:
Vi metto di seguito cosa si può leggere su di lei direttamente da sito:
Vivo a Genova, dove sono nata il 1° novembre 1968. Il quel momento mio padre mangiava polenta. Mia madre, no.
Formazione classica, studi universitari alternativi, un master in Marketing Communication, ho lavorato oltre un decennio nella promozione teatrale prima di fare moltissime altre cose, tipo la portavoce del presidente della Provincia di Genova, la problem solving a budget zero, la testimone di nozze o la scrittrice.
Ho due gatti, faccio un ottimo salame dolce e brucio spesso i fagiolini perché me ne dimentico, sono ghiotta di cioccolato, non bevo caffè, ho una passione per Gaber, gli orsetti di gomma e la tinta unita, lancio fulmini e secondo alcuni leggo nel pensiero, cosa che non confermo e che comunque, spesso, mi annoia.  Ho imparato mio malgrado che non tutti i rospi sono principi travestiti, ma resto convinta che comportarsi da principessa sia imprescindibile per una vita da favola (una teoria alla quale lavoro da anni senza risultati degni di nota).
Tra le cose stupide che ho fatto per amore: una vana attesa alle sei del mattino su un cavalcavia sotto una pioggia radioattiva; sopportare per 24 ore, nelle scarpe, la sabbia della spiaggia spagnola dove ero stata baciata da un ragazzo che non avrei rivisto mai più; conservare per venticinque anni il burro di cacao usato dal mio primo amore; salire su un aereo, attraversare tutta l’Italia per fare una sorpresa al fidanzato, disturbando lui e l’amante; fare l’animatrice nei villaggi turistici; giocare coi videogames e sparare ossessivamente a creature finte mentre in cucina si carbonizzava lo spezzatino; sposarmi; immolarmi in casta e inutile attesa per periodi variabili da svariati mesi ad annate intere; mangiare anguilla marinata; stare zitta.
Tra le cose che mi piacciono di più (non tutte e non in ordine di importanza): la crema di cioccolato fondente della Caffarel, i serial tv, i gatti, oziare, gli emiliani, l’ironia, il tartufo, qualunque cucciolo di mammifero peloso, la pasta fresca, leggere, gli spot pubblicitari, le fiabe, la fontina, la mitologia, il burro salato, il teatro, Star Wars (i primi, quelli veri), le parole buffe, camminare con l’Ipod nelle orecchie, New York, ridere a crepapelle, parlare francese, ballare, Audrey Hepburn. E, ribadisco perchè ci tengo, il cioccolato, Giorgio Gaber, gli orsetti di gomma e la tinta unita.
Tra i miei scrittori preferiti, in ordine totalmente casuale: Fedor Dostoevskij, William Shakespeare, Lewis Carrol, Michael Ende, Oscar Wilde, Matt Ruff, Christopher Moore, Terry Pratchett, J.K. Rowling, Gabriele Romagnoli, Tonino Benacquista (per inciso, venderei l’anima al diavolo solo se il diavolo fosse Woland e solo se in cambio potessi saper scrivere come Pratchett e Moore).
Chanel non fa scarpette di cristallo è il mio primo romanzo, C’era una svolta è il mio primo libro (e La principessa e il più bello è una delle mie prime favole, scritta a 9 anni).
Cosa ne penso del Libro:
E' un libro divertente e ironico, ti porta in un mondo fatto di magia e realtà destreggiati abilmente. E' un libro che ti fa ridere, piangere e sognare, dove vorresti esser tu la protagonista. Un mio parere personale, ovvio.Ci sono numerosi riferimenti ed è stato un piacere leggerlo, Comprato per caso "solo perchè mi incuriosiva il titolo" non ne sono rimasta affatto delusa.                                                           
Anzi.