martedì 14 giugno 2011

La notte del solstizio -Lisa Jane Smith


Titolo: La notte del solstizio
Autrice: Lisa Jane Smith
Casa editrice: Newton Compton
Prezzo:12,90 €

Una casa piena di specchi, arroccata su una collina, spettrale e tetra. E' la dimora di Morgana, maga potentissima, custode del passaggio tra due dimensioni: Terra e Mondo Selvaggio, un universo misterioso e ancestrale, dove la magia bianca e la magia nera si scontrano in una lotta all'ultimo sortilegio. Una volta all'anno nella notte del solstizio d'inverno, tra queste due realtà si apre un varco. E stavolta, Cadal Forge, stregone malvagio che ha imprigionato Morgana, ha la sua occasione per invadere la Terra. Nulla può impedirgli di scatenare il suo esercito magico per assoggettare gli umani al suo volere e diventare l'incontrastato signore di entrambi gli universi. Solo quattro fratelli -- Claudia che ha sette anni, la sorella maggiore Alys e i due gemelli Charles e Janie -- sono a conoscenza di quello che sta per accadere. E sono gli unici a poter fermare Cadal, perché sanno che gli specchi nella casa di Morgana nascondono un passaggio segreto.
Devono solo chiudere gli occhi e attraversarlo.
Il Mondo Selvaggio li aspetta...

L'autrice

Lisa Jane Smith è una delle scrittrice fantasy più amate al mondo, e con i suoi libri ha conquistato il cuore di milione di lettori. Oltre a La notte del solstizio, la Newton Compton, ha pubblicato anche le fortunate saghe Il diario del vampiro, i diari delle streghe, La setta dei vampiri, Il gioco proibito e Dark Visions.

La mia recensione.

Dopo aver finalmente ricevuto il libro integro e senza fallature, mi son messa a leggerlo di buona lena.
Devo dire che mi ha coinvolta molto più del suo acclamato "Diario del Vampiro".
Forse perché è una favola ed è intrisa di magia, e io adoro la magia.
Leggendolo intuisci più o meno la trama, e sai già chi è il buono, chi il cattivo e come andrà a finire. Però è ben arbitrata anche se ho trovato i personaggi poco caratterizzati, fatta eccezione per Elwyn, che ha riscosso in me una strana simpatia (forse perché adoro i personaggi strani...).
Dateci una letturina se vi capita :)