lunedì 12 marzo 2012

Mary E.Pearson è tornata: L'eredità di Jenna

Miei carissimi e fedelissimi. La nostra amica Mary E.Person, che vi ho presentato QUI con il suo romanzo "Dentro Jenna" è tornata con l'attesissimo sequel "L'Eredità di Jenna".
Ma conosciamo un pochino meglio questo suo secondo romanzo di questa saga, giusto per darvi un po' di sana curiosità che male mai non fa.

                       




Il secondo romanzo di Mary E.Person

uscito il 7 marzo 2012

ed edito dalla Y Giunti





Casa editrice: Y GIunti
Prezzo: 14,50 €
Autrice: Mary E.Person
ISBN: 978-88-09-76772-0
Ebook: Disponibile

Chi è Mary:

E' un'autrice pluripremiata di romanzi YA. 
L'eredità di Jenna è l'atteso seguito di Dentro Jenna che si è aggiudicato premi prestigiosi come l'ALA Best Books for Young Adults e di cui la 20th Century Fox ha acquisito i diritti per la trasposizione cinematografica.

La Trama:

Jenna, Kara e Locke, tre amici inseparabili, tornando da una festa rimangono uccisi in un terribile incidente. I loro corpi non possono essere salvati ma le loro menti vengono tenute in vita e intrappolate in un computer. Jenna è la prima a risvegliarsi con un corpo artificiale grazie a un esperimento di biotecnologia avanzata. Kara e Locke invece vengono dimenticati e rimangono in un lunghissimo limbo dove esistono solo i loro pensieri e i loro sentimenti. Passano gli anni e poi i secoli e finalmente Locke e Kara si trovano di nuovo nelle loro sembianze, riprodotte in laboratorio.
Ma il mondo in cui si risvegliano è un luogo estraneo dove tutto e tutti quelli che conoscevano sono oramai scomparsi.
Tutti tranne Jenna Fox.

Un distopico acuto e commovente, seguito del fortunato Dentro Jenna pubblicato per Giunti Y.

Mi sorride con due occhi freddi come il ghiaccio.
Non riesco a smettere di fissarla, ma so che sarebbe la cosa migliore da fare. 
Non riesco a smettere di fissarla perchè lei ha un vantaggio su di me.
Non riesco a smettere di fissarla per una ragione che lei conosce fin troppo bene.
Perché la amo. 
Lei è tutto quello che ho.


Cosa ne penso

Il romanzo mi ha piacevolmente accompagnata durante una notte in cui il sonno non voleva saperne di venirmi a trovare. Come tutti i romanzi che riescono a prendermi, l'ho divorato, gustandomelo pagina per pagina.
Rispetto al suo predecessore "Dentro Jenna", che già mi aveva un po' turbata con la sua idea rivoluzionaria del BioGel in grado di rattoppare gli organi umani e addirittura sostituirsi ad essi, il fatto che in questo si affronti il totale recupero di una persona attraverso qualcosa di astratto, indefinito e completamente informe come la mente, mi ha tanto affascinata quanto perplessa.
Il libro ti porta nella vita e nelle teste di questi due ragazzi che si svegliano in un futuro prossimo, in corpi creati artificialmente così come artificiale è la loro esistenza finché non decidono di scappare dalla villa del dott.Gatsbro che li ha accuditi come figli e come fenomeni da baraccone.
Troviamo Locke, mutato rispetto all'aspetto originale, ma non nei sentimenti e nei pensieri, e Kara che invece è divenuta una persona totalmente diversa, carica di odio e rancore verso l'amica Jenna, perché convinta che lei in passato, non li abbia voluti salvare. E' un alternarsi di emozioni e sentimenti che tengono incollati alle pagine come Bostik (non mi meraviglia che la 20th century fox abbia deciso di metterlo su pellicola!) alle dita.
Fin dalle prime pagine è chiaro che l'obiettivo di Kara è quello di distruggere Jenna, l'amica che l'ha abbandonata dentro un cubo nero per oltre deucentosessanta anni.
Il libro è ricco, carico e a tratti mi ricorda un po' il futuro visto da Aasimov: pieno di robot che vanno a sostituirsi agli umani, alle cose e alle altre creature.
Per chi cerca una lettura che sta tra il genere Young e uno scalino più in alto, questo romanzo assieme a "Dentro Jenna" è davvero l'ideale, e lascia quel delicato sapore in bocca di una storia nuova e affascinante nella scrittura decisa e incalzante della Pearson.